Quali informazioni è possibile ottenere con le indagini patrimoniali

Indagini patrimoniali per recupero crediti

Le indagini patrimoniali per recupero crediti devono essere svolte per accertare la disponibilità patrimoniale di un soggetto debitore, in modo da individuare i beni che possano essere legalmente richiesti a saldo del credito vantato.

Questo tipo di indagini si effettua tanto sulle persone fisiche quanto su quelle giuridiche e viene eseguito tramite una serie di analisi e approfondimenti incrociati, che permettono di stilare un report analitico e dettagliato circa la situazione patrimoniale del debitore.

Indagini patrimoniali e accertamenti bancari servono altresì a comprendere se è il caso o meno di avviare un’azione legale, dal momento che può accadere che il debitore non abbia una sufficiente disponibilità di beni mobili e immobili in grado di soddisfare le proprie pretese creditorie.

Il ruolo dell’avvocato

La prima figura alla quale ci si rivolge per il recupero crediti risulta essere quella dell’avvocato. Quest’ultimo, per intraprendere un’azione giuridica proficua ed efficace deve raccogliere più elementi probatori possibili. Da questo punto di vista, le indagini patrimoniali rappresentano senza dubbio un rilevante valore aggiunto dal momento che è proprio grazie ad esse che un’azione di recupero crediti può andare a buon fine e non finire quindi in un nulla di fatto con conseguente aggravio di ulteriori spese per il creditore ricorrente.

Le possibili soluzioni per il recupero crediti

Le indagini patrimoniali per il recupero crediti risultano dunque indispensabili per verificare lo stato patrimoniale del debitore e accelerare il procedimento giuridico tramite azioni mirate e sequenziali che vanno dalle notifiche sino ai successivi ed eventuali atti di pignoramento. Le indagini patrimoniali e gli accertamenti bancari risultano necessari proprio per vagliare ed analizzare le diverse e più opportune soluzioni e strategie per recuperare un credito rimasto insoluto. Tra le opzioni disponibili figurano il pignoramento immobiliare, il pignoramento mobiliare e il pignoramento presso terzi.

La soluzione preferibile comunque rimane la riscossione del credito in denaro. Per ottenere il recupero crediti in denaro si possono svolgere indagini che riguardano, ad esempio, il rintraccio del luogo di lavoro del debitore, che permette di procedere al pignoramento bloccando lo stipendio per un quinto del suo valore. È altresì possibile individuare gli istituti bancari presso il quale il debitore dispone dei propri conti correnti e/o libretti di risparmio e procedere con il relativo pignoramento.

Indagini patrimoniali: tutte le informazioni che servono per il recupero crediti

La​ verifica preventiva della consistenza economica e patrimoniale​ di un soggetto può accelerare l’organizzazione e l’attuazione delle azioni di notifica, riscossione e pignoramento. Le​ indagini patrimoniali​ a questo scopo comprendono diverse modalità di ricerca e rintraccio dei beni pignorabili dal creditore.

Da indagini patrimoniali ed accertamenti bancari si possono ricavare importanti informazioni atte ad instaurare una proficua azione legale, tra le quali ricordiamo:

  • Proprietà immobiliari (con eventuali gravami a carico)
  • Fonti di reddito / crediti verso terzi
  • Partecipazioni in società in Italia e all’estero
  • Conti correnti bancari / postali / libretti di risparmio
  • Intestazione auto, moto e/o altri mezzi di trasporto

Le indagini patrimoniali sul debitore, tuttavia, permettono di raccogliere altri dati preziosi per intraprendere un’azione di recupero crediti vincente quali, ad esempio, i beni mobili e/o di natura finanziaria, i depositi e gli investimenti. Non dimentichiamo, infine, che grazie alle indagini patrimoniali si possono ricavare informazioni importanti e preziose e più specificatamente i contatti e i riferimenti atti a rintracciare un debitore che risulti essere irreperibile.

Accertamenti patrimoniali: a chi servono?

Ci sono diversi motivi per avviare un’indagine patrimoniale e sono molteplici i soggetti che possono manifestare questa necessità. Ad esempio, un amministratore di condominio può dover gestire la situazione di un condomino che risulti moroso nonostante disponga di beni di lusso oppure un ex coniuge che non riceva gli assegni di mantenimento che gli spettano. In questi frangenti, diventa indispensabile conoscere quanti beni abbia realmente a disposizione il debitore e quali siano effettivamente aggredibili.

Indagini patrimoniali ed accertamenti bancari risultano essere assolutamente fruttuosi anche per le aziende che vantano crediti commerciali e devono recuperarli al fine di ritornare in possesso della necessaria liquidità e migliorare quindi il proprio cash flow aziendale.

Risultano altresì utili ove si intenda costituire una nuova società e, di conseguenza, si vuole conoscere dettagliatamente lo stato patrimoniale dei potenziali soci e/o la solidità finanziaria di un’azienda.

Laddove si faccia riferimento ad un debitore moroso è necessario specificare che non si identificano unicamente aziende insolventi o persone fisiche che abbiano contratto un’obbligazione senza poi onorarla, dal momento che rientrano in questa categoria di accertamenti anche eventuali ex coniugi che per svariate motivazioni abbiano interrotto il versamento dell’assegno di mantenimento all’ex moglie o all’ex marito e si debba pertanto agire per recuperare quanto effettivamente risulta non saldato. In sintesi le indagini di questa tipologia sono volte a offrire una visione patrimoniale completa e approfondita atta a definire la migliore strategia di recupero dei crediti vantati.

Quale che sia la situazione per cui si avvia un’indagine patrimoniale, è assolutamente fondamentale affidarsi a partners affidabili come Credit Group Italia, che vanta specifiche competenze in questo ambito e ottiene accertamenti patrimoniali approfonditi e dettagliati, avvalendosi di partnership con i più quotati player del mercato di riferimento, in modo da fornire ai propri clienti tutte le informazioni necessarie per valutare la possibilità di avviare un’azione legale nei confronti di un debitore e far sì che la stessa sia proficua e definitiva.

Adesso che hai tutte le informazioni necessarie non perdere tempo e denaro, i tuoi crediti aspettano di essere recuperati!


    Ho letto e accetto l’informativa relativa al Trattamento dei Dati Personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 artt. 13 e 14*

    Vi autorizzo a contattarmi e inviarmi email di carattere informativo e/o promozionale che potrebbero interessarmi.

    * Campi richiesti

    Credit Group Italia è accreditata presso la Sezione Fallimentare del Tribunale Di Milano come società di recupero crediti giudiziale e stragiudiziale.